I frantoi di Talete

I frantoi di Talete” è un celebre passo di Aristotele sulla vita del primo filosofo, Talete. Aristotele narra di questo passo nella “Politica” e tende a ricollegarsi ad un altro aneddoto, tramandato però dal suo maestro, Platone. Facciamo qui riferimento all’aneddoto della “Servetta di Tracia”.

In quel caso il passo tendeva ad una prima analisi ad ironizzare e porre l’attenzione sul “filosofo distratto”. Ma ad una più attenta riflessione, Talete in realtà s’era fatto simbolo della dottrina delle Idee platonica. Tornando al passo che qui si intende interpretare, lasciamo qui il testo del passo integrale dei frantoi di Talete dalla “Politica” di Aristotele:

[…] Talete milesio: si tratta in realtà di un accorgimento per arricchire, ma l’attribuiscono a lui per la sua saggezza e può avere un’applicazione universale. Siccome, povero com’era, gli rinfacciavano l’inutilità della filosofia; dicono che, avendo previsto in base computi astronomici un’abbondante raccolta di olive, ancora nel cuore dell’inverno; e disponendo di una piccola somma, si accaparrò tutti i frantoi di Mileto e di Chio, dando una cifra irrisoria. Poiché non ce n’era richiesta alcuna. Ma quando giunse il tempo della raccolta, poiché molti cercavano i frantoi tutt’insieme e d’urgenza, li dette a noleggio al prezzo che volle; e così, raccolte molto ricchezze, dimostrò che per i filosofi è davvero facile arricchirsi, se lo vogliono. Invece non è questo di cui si preoccupano. Si dice, dunque, che Talete diede così prova della sua saggezza […]

[Aristotele, Politica, 1259a, 5-18, Mondadori, 2008.]

Analisi dei Frantoi di Talete

Come si può evincere da questo passo, il punto di partenza è proprio quell’aneddoto platonico. “Gli rinfacciavano l’inutilità della filosofia”. Questa espressione però ci riporta anche ad un altro celebre passo platonico, “il mito della caverna”. Il filosofo che viene osteggiato dagli altri, da coloro che lo deridono come fa la servetta di Tracia, dai prigionieri della Caverna che probabilmente lo uccidono. Qui Aristotele però vuole dare un’altra immagine al primo filosofo con i frantoi di Talete. Infatti Talete stavolta si industria, e proprio quegli astri che osservava e che lo portarono a cadere ora gli serviranno per avere la sua rivincita a chi gli critica l’inutilità della sua filosofia.

Talete grazie alla sua conoscenza degli astri e delle stagioni, grazie alla sua lungimiranza, acquista dei frantoi a basso prezzo quando la richiesta è minima. Una volta venuta la stagione più redditizia, li vende ad un prezzo maggiorato, aumentando i suoi profitti.

L’immagine che nei “frantoi di Talete” viene profilata da Aristotele, non è affatto quella di un filosofo delle idee, astratto. Bensì quella di un filosofo che grazie alle sue conoscenze, è riuscito ad applicarle alla realtà delle cose, un filosofo “pratico”. Questa visione è in linea col pensiero aristotelico, e mostra quanto sia sottile la linea di demarcazione tra l’astrazione e la prassi filosofica. Forse una lezione, nel non sottovalutare il potere teoretico filosofico, e la sua applicazione.

Talete: Filosofo o Sofista?

Un’ultima osservazione è da fare su un passaggio finale, su una lunga critica che colpisce i filosofi dell’antichità:

“Dimostrò che per i filosofi è davvero facile arricchirsi, se lo vogliono – e invece non è questo di cui si preoccupano”.

In un certo senso Aristotele vuole da un lato, con “i frantoi di Talete”, sì dimostrare le capacità pratiche dei filosofi, ma ne vuole anche giustificare la moralità dell’azione. E’ conosciuta in tutta la filosofia la diatriba tra i sofisti che vendevano il loro sapere al migliore offerente (di cui ad esempio era accusato Gorgia) o chi ne faceva un bene pubblico da dispensare gratuitamente (come Socrate). In questo caso Aristotele vuole allontanare dalla figura di Talete, ed in particolare da  lui, le possibile critiche di voler utilizzare il proprio sapere in virtù di un mero guadagno pratico. Quel che qui nei frantoi di Talete viene evidenziato, in realtà è la saggezza, la lungimiranza di Talete nei confronti dei suoi concittadini.

 

Ti potrebbe interessare anche...